Coppa Italia: le partite della prima giornata (1)

Coppa Italia: le partite della prima giornata (1)

21/09/2020

Coppa Italia: le partite della prima giornata

 

Domenica 20 settembre si sono disputati gli incontri della prima giornata della Coppa Italia. Qui i commenti e i risultati girone per girone.

 

Girone A

Nel girone A si giocava solamente la doppia sfida di alto lignaggio fra i Milan Kinsgrove e il Jinnah Brescia, poiché quella fra Bergamo United e Bogliasco si era già giocata nell’anticipo di domenica 13 settembre e aveva visto prevalere i bergamaschi in entrambi i confronti. Sul campo di Settimo Milanese ci si aspettava un grande spettacolo e grande spettacolo è stato.

Nel primo innings di Gara 1 i meneghini, trascinati dal capitano ed ex azzurro Thari Fernando, hanno messo a segno ben 185 runs, dimostrando tutta la loro classe in battuta. Tuttavia il loro sforzo non è bastato. Il Jinnah Brescia, ancora galvanizzato dal successo alle European Cricket Series di Roma, ha infatti portato a termine una miracolosa rimonta superando il target alla penultima palla disponibile.

Lo stesso copione si è ripetuto in gara 2. La squadra milanese ha messo a segno il formidabile punteggio di 216 runs, eppure anche questa volta i bresciani sono stati in grado di completare con successo la rimonta. A questo punto i bresciani sono senz’altro i favoriti per la vittoria finale del girone con l’ambizione di arrivare fino in fondo.

 

Bergamo United vs Bogliasco giocata il 13.9

Gara 1: Bogliasco 66 (15.3) perde da Bergamo United 70/1 (6.5) per 9 wickets

Gara 2: Bogliasco 165/4 (20) perde da Bergamo United 166/6 (13.3) per 4 wickets

 

Milan Kingsgrove vs Jinnah Brescia (Ex ItalTel, Settimo Milanese)

Gara 1: Milan Kingsgrove 185/3 (20) perde da Jinnah Brescia 188/8 (19.5) per 2 wickets

Gara 2: Milan Kingsgrove 216/4 (20) perde da Jinnah Brescia 217/5 (18.4) per 5 wickets

 

Girone B

Anche nel girone B si è giocata una sola doppia sfida, visto che gara 1 fra Cantù e Bergamo è stata rinviata al 26 settembre, mentre gara 2 si giocherà il 3 ottobre. Allo Stadio Kennedy di Milano la sfida fra Brescia Blasters e Milan United finisce in parità. I bresciani vincono abbastanza nettamente gara 1, ma nell’incontro pomeridiano, nonostante un punteggio superiore messo a segno dai bresciani rispetto alla mattinata, il Milan United ha saputo reagire completando la rimonta.

Ancor più alla luce di questo “pareggio”, Cantù e Bergamo finaliste rispettivamente del Campionato italiano T20 e delle European Cricket Series rafforzano ulteriormente il loro ruolo di favorite, pur non avendo ancora giocato una partita.

 

Brescia Blasters vs Milan United (Stadio Kennedy, Milano)

Gara 1: Brescia Blasters 168/8 (20) batte Milan United 108 (19) per 60 runs

Gara 2: Brescia Blasters 177/7 (20) perde da Milan United 179/6 (18.1) per 4 wickets

 

 

Girone C

Nel Girone C il Brescia si porta in testa al girone vincendo agevolmente entrambi gli incontri con i Cricket Stars, squadra materasso del girone che però in questa Coppa Italia vuole ottenere la prima vittoria stagionale. Per il Brescia, squadra finalista del Campionato italiano T20, sono arrivate due nette vittorie in trasferta per 9 e 6 wickets, entrambe ottenute completando la rincorsa prima di superare i 10 overs del secondo innings. Ottima prestazione di squadra per i bresciani, trascinati dal proprio capitano Sajjad Qulb (5 wickets haul in gara 2) e da Yasir (72 punti not out, in gara 1).

Pari invece nella doppia sfida fra Janjua Brescia e Royal Parma. Il Janjua non sfrutta a dovere il fattore campo e, dopo aver vinto gara 1 abbastanza agevolmente, si deve arrendere ai parmensi, che diventano così una sorta di “bestia nera”. In gara 2, infatti, nonostante i cinque wickets di Bachittar Singh e i due di Shazad avessero limitato i parmensi a quota 130, i battitori dello Janjua Brescia sono collassati sotto i colpi dei lanciatori del Royal che hanno ottenuto una vitale vittoria di misura.

 

Janjua Brescia vs Royal Parma (Via Gatti, Brescia)

Gara 1: Royal Parma 121 (19.3) perde da Janjua Brescia 122/7 (17.5) per 3 wickets

Gara 2: Royal Parma 130/8 (20) batte Janjua Brescia 121 (18.2) per 9 runs

 

Cricket Stars vs Brescia (Spilamberto, Modena)

Gara 1: Cricket Stars 114/9 (20) perde da Brescia 117/2 (9.2) per 9 wickets.

Gara 2: Cricket Stars 95 (19) perde da Brescia 96/4 (9.4) per 6 wickets

 

Girone D

Nel girone D, approfittando dei risultati delle rivali, il Pianoro si issa in testa al girone superando il Baracca Prato in entrambi gli incontri disputati sul campo neutro di Lucca. In gara 1 gli emiliani rischiano lo scivolone almeno fino a che Majid (autore di 69 punti) resta in campo, ma poi vincono con 16 punti di vantaggio. Nessun problema per i campioni d’Italia del 2019 in gara 2. Trascinati da Nasir Abbas, autore di 114 punti, i pianoresi superano quota 200 e impongono un target inarrivabile per i toscani e centrano una vittoria per addirittura 99 punti.

Pari e patta fra Bologna e Kings XI le due favorite del girone assieme al Pianoro. Il primo incontro profondamente influenzato dalla pioggia è dominato dai lanciatori bolognesi, in particolare Suresh Kolli e Akash Deep (3 wickets ciascuno), che si vendicano così della sconfitta subita nei quarti del campionato T20. Eppure nella partita successiva, nonostante i 5 wickets di Adnan Muh, i Kings XI mettono a referto 148 runs (55 di Malkit Singh), un punteggio destinato a rivelarsi inarrivabile per la giovane squadra bolognese. Il girone D resta quindi ancora apertissimo e probabilmente si deciderà solo all’ultima giornata.

 

Bologna vs Kings XI (Campo Fabio Fabbri, Bologna)

Gara 1: Bologna 108/3 (15) batte Kings XI 60/9 (15) per 67 runs (DLS)

Gara 2: Kings XI 148 (19.2) batte Bologna 120 (17.4) per 28 runs

 

Baracca Prato vs Pianoro (Centro Sportivo Acquedotto, Via Della Macchia, Lucca)

Gara 1: Pianoro 160/7 (18) batte Baracca Prato 144 (17.3) per 16 runs

Gara 2: Pianoro: 212/7 (20) batte Baracca Prato 113 (17.1) per 99 runs

 

Girone E

Anche in Coppa Italia il girone veneto si rivela estremamente incerto. Dopo la prima giornata tutte e quattro le squadre si ritrovano con una vittoria ciascuno. Il Venezia, trascinato dal suo capitano Nazmul Haque (80 runs) vince agevolmente in gara 1, ma poi deve soccombere abbastanza nettamente in gara 2 contro il Royal Padova. Equilibrio anche nella sfida dell’Euganeo dove la matricola Lonigo conferma la buona impressione delle ultime uscite e ottiene una bella vittoria in gara 1. Nel match pomeridiano però il Padova si impone per 54 runs grazie soprattutto ai lanci di Nuwan Sameera, autore di 4 eliminazioni di cui 3 consecutive (hat-trick). Impossibile fare pronostici in un girone dove l’equilibrio regna sovrano.

 

Venezia vs Royal Padova (Campalto, Venezia)

Gara 1: Venezia 189/7 (20) batte Royal Padova 150 (20) per 39 runs

Gara 2: Venezia 169 (19.3) perde da Royal Padova 173/3 (15.3) per 7 wickets

 

Padova vs Lonigo (Stadio Euganeo, Padova)

Gara 1: Lonigo 128 (19) batte Padova 109/7 (20) per 19 runs

Gara 2: Padova 139 (19.4) batte Lonigo 85 (10.4) per 54 runs

 

Girone F

Nel Girone F si giocava solamente il derby di Roma fra Royal e Capannelle perché l’Asian Latina riposava. La sfida giocata all’Ovale Vivian Richards nel parco dell’Aniene ha visto il doppio successo del Royal Roma. Per gli ippodromici è una doppia sconfitta che rischia di compromettere definitivamente la qualificazione, ma a inizio stagione capitan Jayarajah era stato chiaro nel dire che questa stagione era soprattutto l’opportunità per far crescere i giovani del club. Il Royal Roma, eliminato per un soffio dai gironi del Campionato T20, spera invece di superare l’Asina Latina, squadra detentrice della Coppa Italia.

 

Royal Roma Vs Roma Capannelle (Ovale Vivian Richards, Roma)

Gara 1: Roma Capannelle 160/7 (20) perde da Royal Roma 163/5 (14) per 5 wickets

Gara 2: Royal Roma 196 (20) batte Roma Capannelle 138/5 (20) per 58 runs

 

Riposa: Asian Latina

 

 

Girone G

La prima giornata del girone G sembra suggerire che per la qualificazione sarà corsa a due fra la Rome Bangla e la Roma. Né il Defentas né il Kent Lanka sono parsi all’altezza delle due corazzate romane. Soprattutto i napoletani del Kent Lanka, nonostante il fattore casa, escono con le ossa rotte dalla sfida con la Rome Bangla, che si conferma un collettivo davvero interessante. Nessun problema nemmeno per la Roma. Contro il Defentas è il veterano Dinidu Marage il protagonista dei due incontri con 3 wickets e 33 runs in gara 1 e 40 runs in gara due.

 

Kent Lanka vs Rome Bangla (Via Quagliariello, Napoli)

Gara 1: Rome Bangla 204/4 (20) batte Kent Lanka 120 (20) per 83 runs

Gara 2: Rome Bangla 160/8 (20) batte Kent Lanka 35 (11.3) per 125 runs

 

Roma vs Defentas (Spinaceto, Roma)

Gara 1: Defentas 84 (19.1) perde da Roma 85/5 (9.3) per 5 wickets

Gara 2: Defentas 100 (16.2) perde da Roma 101/2 (9.4) per 8 wickets

 

 

Nicola Sbetti